Spedizione express gratuita per ordini > €39

Migliori Pettorine per Cani 2023: Guida all’Acquisto e Classifica

Quali sono le migliori pettorine per cani del 2023? Ecco i diversi tipi di pettorine in commercio e il loro utilizzo.
Cosa trovi in questo post:
migliori pettorine per cani

Sfatiamo un mito! Pettorina o Collare?

Siamo certi che ognuno di voi si sia chiesto, almeno una volta nella vita, se fosse meglio acquistare un collare o una pettorina per il nuovo cucciolo di casa.

Tutti noi conosciamo la differenza tra collari e pettorine, ma spesso facciamo confusione sui loro vantaggi, svantaggi e utilizzi; pena sicuramente la diversità delle informazioni che ci sono state fornite dai vari addestratori cinofili, forum online, parenti, amici ed esperti del settore.

Con questo articolo vogliamo far chiarezza, offrendo dettagli imparziali, e analizzare i vantaggi, svantaggi e modalità di utilizzo dei due accessori più diffusi per cani.

Iniziamo con la premessa che vi sono importanti fattori, come ad esempio la taglia, l’età, la conformazione fisica e la personalità del nostro cane, che giocano un ruolo fondamentale nel rispondere a questa comune domanda.

La pettorina risulta essere, per molti, un miglior strumento di controllo e una soluzione più comoda e sicura per il cane rispetto al classico collare.

Proprio per questo motivo, negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio boom delle pettorine per cani, sempre più presenti sul mercato e sul dorso dei nostri amici a quattro zampe. Il collare viene infatti visto come uno strumento rischioso proprio perché, per la sua posizione, potrebbe causare danni al collo del cane.

Secondo noi la verità sta nel mezzo: qualsiasi strumento, collare o pettorina che sia, può risultare pericoloso se utilizzato nella maniera scorretta. Che il cane venga educato a camminare al passo con il proprietario durante le passeggiate, è infatti la prima condizione necessaria per godersi al meglio ogni momento con Fido.

Pettorina vs. Collari

Per quanto riguarda la fatidica scelta, ecco a voi alcuni vantaggi e svantaggi di entrambi gli accessori che vi consentiranno di informarvi e scegliere in maniera più consapevole quale sia quello più adatto alle esigenze del vostro amico peloso.

Collare

Uno dei vantaggi principali del collare è sicuramente il fatto che questo accessorio per cani rimane spesso fisso sul collo del pet, anche al rientro dalle passeggiate. Ciò sarà infatti utile per potervi inserire una medaglietta con nome e numero di telefono del proprietario in caso di smarrimento del cane. Inoltre, lui o lei sarà sempre abituato ad indossarlo, senza quindi correre il rischio che possa provare fastidio o avversione, e senza doverlo “costringere” a infilarlo e sfilarlo più e più volte al giorno.

Tuttavia, se non fissato correttamente, esiste il rischio che il collare possa sfilarsi dal collo del cane, per cui bisognerà prestare particolare attenzione quando lo faremo indossare al nostro cucciolo e ricordarsi di controllare, ogni tanto, che non si sia allentato o stretto eccessivamente e che il sistema di chiusura sia sempre funzionante.

Il collare, inoltre, è un accessorio meno educativo e se il cane tende a tirare in passeggiata risulterà più complicato gestirlo correttamente.

Pettorina

Diversamente dal collare, la struttura della pettorina garantisce che, se indossata correttamente, questa non rischi di sfilarsi dal cane in alcun modo. Inoltre, se durante la passeggiata Fido è solito tirare o strattonare con particolare vivacità, la pettorina non rischierà di causargli problemi, andando a scaricare la tensione del guinzaglio sulle parti del corpo meno sensibili e più resistenti rispetto al collo. Inoltre, poiché si esercita un maggior controllo sul cane, il proprietario è in grado di gestire con meno sforzo il proprio pet in passeggiata. Per tutti questi motivi, la pettorina risulta essere un accessorio di grande aiuto nella gestione dei cani più vivaci o agitati, dando loro una sensazione di maggior libertà.

Quali sono i modelli di Pettorine in commercio?

Come per i collari, guinzagli e in pratica tutti gli accessori per cani, anche nel caso delle pettorine esistono tanti modelli. Di seguito, analizzeremo i tre modelli principali.

Pettorina Easy Step-in

Questa tipologia di pettorina è la più comune al giorno d’oggi, sia per la facilità con cui la si indossa, sia per la struttura semplice e leggera. La caratteristica principale di una pettorina Easy Step-in è l’apertura sul dorso, che permette al cane di inserire le zampe anteriori senza alcuno sforzo.

Queste pettorine sono tipicamente dotate di regolatori sulle fasce del petto e/o del dorso, in modo da poter adattare la pettorina alle dimensioni e alla razza del cane. La regolabilità consente anche di mantenere la pettorina al posto giusto e di evitare che il cane se la sfili. Le pettorine per cani Easy Step-in sono disponibili in diversi colori e design, per soddisfare i gusti dei proprietari e per rendere il cane ancora più carino e alla moda durante le passeggiate.

Pettorina ad H

Anche definita pettorina alla romana, questa tipologia di pettorina è costituita da due cerchi che avvolgono il cane all’altezza del collo e del tronco, uniti da due fasce posizionate una tra le zampe anteriori e l’altra sul dorso del cane, su cui viene posizionato l’aggancio per il guinzaglio. Il punto di aggancio al centro del dorso garantirà un controllo ottimale, senza il rischio di andare a causare alcun danno al cane. La pettorina ad H è particolarmente apprezzata in quanto consente al nostro cane la totale libertà di movimento senza andare ad intaccare in alcun modo la sua naturale postura.

Pettorina ad Y

Questa tipologia di pettorina, anche nota come pettorina svedese o norvegese, è simile alla pettorina ad H: anch’essa è infatti costituita da due cerchi che avvolgono rispettivamente la pancia e il petto del cane, ma a differenza del modello visto precedentemente, in questo le due fasce vanno a congiungersi autonomamente tra loro sul dorso del cane.

Alcuni tra i vantaggi di questo modello comprendono la facilità con cui si indossa, avendo un unico punto di aggancio a cui prestare attenzione, ma anche il grande controllo che questa pettorina garantisce sul cane: poiché il punto di attacco del guinzaglio è posizionato più in avanti verso il collo, rispetto a quello che troviamo nelle pettorine ad H, risulterà infatti molto più semplice e immediato allontanare il cane da eventuali pericoli.

Questo modello è particolarmente adatto per cani adulti e di taglia medio/grande, poiché è stato studiato prendendo come spunto le pettorine utilizzate per i cani da slitta, e quindi garantisce la totale incolumità del pet anche per tutti quei cani che tendono a tirare con forza al guinzaglio.

Altri dettagli da tenere in considerazione nella scelta della Pettorina

Una volta compreso quale sia il modello che preferiamo in base alle esigenze del nostro amico a quattro zampe, esistono ancora una serie di dettagli da tenere in considerazione se il nostro obiettivo è quello di acquistare la pettorina perfetta.

Misura

Affinché possa funzionare come desideriamo, è di fondamentale importanza scegliere una pettorina che si adatti alla taglia del nostro cane. Per accertarsi di ciò sarà sufficiente servirsi di un metro da sarta e misurare accuratamente la circonferenza, ad esempio, del collo e del tronco del nostro cucciolo, ma per ogni modello questi punti possono differire.

La soluzione ideale è quella di affidarsi alla descrizione o alla guida alle taglie per il prodotto che abbiamo scelto di acquistare. Spesso, infatti, queste sezioni riportano dati utili come le taglie o proprio le razze compatibili con i vari modelli e le varie misure dell’accessorio.

È vero anche che, nella maggior parte dei casi, le pettorine presentano agganci e cinghie regolabili, per cui non ci sarà da preoccuparsi se Fido ha messo su qualche chiletto durante le feste! Tieni infine presente che l’ideale, affinché la pettorina non sia troppo stretta né troppo lenta, sarebbe quello di lasciare una o due dita di spazio tra l’accessorio e il corpo del cane.

Struttura morfologica del nostro cane

Anche qui ci potrà essere utile consultare la Guida alle taglie o la descrizione del prodotto, per accertarci di acquistare la tipologia di pettorina più adatta alla conformazione fisica e alle esigenze del nostro amico peloso.

Materiali

Il materiale della pettorina dovrebbe essere sempre resistente ma allo stesso tempo confortevole per il nostro cane, quindi morbido o addirittura imbottito, per garantirgli la massima comodità ed evitare fastidiose irritazioni o sfregamenti.

Come posso abituare il mio cane alla Pettorina?

Rispetto al classico collare, la pettorina è indubbiamente un accessorio più macchinoso da indossare, e come abbiamo visto precedentemente sarà necessario abituare il nostro cane affinché sia sempre a suo agio nell’infilare e sfilare, diverse volte nel corso della giornata, la sua pettorina.

Bisognerà armarsi di molta pazienza e probabilmente di qualche goloso snack come premietto per invogliarlo ad accettare questa azione senza alcuno stress.

Giorno dopo giorno, il vostro cane imparerà ad associare la nuova pettorina al momento della passeggiata, ed in poco tempo non vedrà l’ora di indossarla!

Per approfondire l’argomento e scoprire cosa fare per abituare il vostro cane alla passeggiata e all’utilizzo della pettorina, vi consiglio di leggere questo articolo pubblicato da Cinzia Cecconi, educatore cinofilo del centro cinofilo Cane Campione.

Si chiude qui il nostro approfondimento sui vari modelli di pettorine per cani e l’importanza di possedere questo accessorio. È importante scegliere il tipo di pettorina che si adatta meglio alle esigenze del tuo cane e al tuo stile di vita, e di utilizzarla in modo responsabile per garantire la sicurezza del tuo pet e degli altri.

Non perderti il meglio del mondo degli accessori per cani e gatti. Iscriviti alla nostra newsletter per scoprire tanti nuovi suggerimenti e analisi per il benessere del tuo amico a quattro zampe.

Con amore e zampe, Pierpaolo.

Potrebbero interessarti anche: